Nicoletta De Fermo - Montepulciano d'Abruzzo DOC 2018

Il “Concrete” di De Fermo è un Montepulciano d’Abruzzo prodotto nella prestigioso terroir di Loreto Aprutino, tra il Gran Sasso e il mare Adriatico. Vinificato solo in vasche di cemento, si contraddistingue per un profilo rustico e ruspante, un inno al fare contadino autentico e all’artigiano che l’ha prodotto: Stefano. Un sorso pulsante e beverino, dal profilo erbaceo e dal tannino sottile, da bere a più riprese. Vino fatto come una volta con metodi artigianali

16.50

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Descrizione

CARATTERISTICHE

Denominazione: Montepulciano d’Abruzzo DOC
Vitigni: Montepulciano 100%
Regione: Abruzzo (Italia)
Gradazione: 13.0%
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: A Loreto Aprutino su suoli calcarei e argillosi a 300 metri di altitudine
Vinificazione: Fermentazione spontanea in vasche di cemento con lieviti indigeni
Affinamento: 8-12 mesi in vasche di cemento
Filosofia produttiva: Artigianali, Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti

PER GUSTARLO AL MEGLIO

Temp. servizio: 16°-18°C

Quando aprire: Per apprezzare al meglio un vino artigianale, ti consigliamo di lasciarlo ‘respirare’ almeno 15-30 minuti prima di gustarlo
Bicchiere: Calice apertura media

Ideale per i vini rossi leggeri e di media struttura, che non necessitano di ossigenazione per aprirsi. L’apertura leggermente più stretta rispetto al corpo del calice favorisce la concentrazione dei profumi verso il naso, esaltando la percezione degli aromi e limitandone la dispersione

Quando bere: Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina
Puoi lasciarlo riposare in cantina tranquillamente per 3-4 anni

DESCRIZIONE DEL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO CONCRETE

Il Montepulciano d’Abruzzo Concrete di De Fermo è un rosso succoso e schietto, che testimonia ancora una volta la duttilità di uno dei più sfaccettati tra i vitigni a bacca rossa italiani. Interpretare uva e territorio senza trucchi o sotterfugi di alcun genere è sempre stato per Stefano ed Eloisa, compagni di vita oltre che di vigna, un intento chiaro, che dal 2010 ha preso forma concreta. Da conferitori di uva per cantine locali a vignaioli, un passo non così scontato e semplice come possa sembrare. Il terroir del resto è uno di quelli magici, dato che a Loreto Aprutino i vitigni di Trebbiano e Montepulciano danno risultati straordinari. Vigne incastonate tra mare e montagna, coltivate seguendo i dettami della biodinamica e finalizzate da un lavoro altrettanto rispettoso in cantina. Sorsi di territorio, energici e vibranti, dove l’ambizione è quella di raccontare e non di stravolgere.
Il Concrete è ottenuto da uve di Montepulciano in purezza, selezionate manualmente tra vitigni siti a 300 metri d’altitudine a Loreto Aprutino. In vigna non si utilizza alcuna sostanza chimica o di sintesi e si rispettano i cicli della natura seguendo i dettami della biodinamica. In cantina si prosegue con lo stesso credo, con fermentazione alcolica spontanea in vasche di cemento ed affinamento negli stessi contenitori per 8-12 mesi.
Il De Fermo Concrete ha il colore tipico del Montepulciano, scuro ed impenetrabile. Naso impattante, dove una generosa rusticità non inficia la varietà espressiva del liquida, fatta di frutti di bosco, terra, ginepro e tocchi erbacei. Assaggio che non può che riportare alla vocazione gastronomica del vino, in virtù di una freschezza che rende il vino snello e dinamico, e di una delicata frizione tannica che ne suggerisce l’abbinamento con salumi di vario genere o preparazioni a base di carne. Così semplice, così appagante.
Colore Rosso rubino carico
Profumo Profumi rustici e vinosi, aromi di frutti rossi succosi, erba sfalciata e spezie
Gusto Sorso di facile beva, fresco e agile, dal tannino setoso e dagli echi speziati nel finale