Pasetti - Madonnella Trebbiano d'Abruzzo DOC 2015

La presenza del vitigno trebbiano nell’Italia centrale si può far risalire all’epoca romana. Infatti Plinio descrive un “Vinum Trebulanum”,derivante dal sostantivo trebula, con il significato di casale o fattoria. Il termine Trebbiano indica un vino bianco locale, la cui evoluzione e caratterizzazione è direttamente lagata alle influenze delle condizioni ambientali. Oggi un gran numero di vitigni portano questo nome ( nella provincia de L’Aquila i vitigni a bacca bianca piu coltivati, oltre al trebbiano, sono: il campolese, della famiglia della passerina e la malvasia di Capestrano).

15.00

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Descrizione

Caratteri organolettici
Giallo paglierino brillante, esplode con il suo bouquet di agrumi e frutta a polpa gialla, con delicate sfumature di ginestre e fiori di campo. Un vino di ottima sapidità e mineralità. L’impronta di pulita freschezza e acidità si completa con una buona persistenza e struttura, una grande rotondità e il finale leggermente ammandorlato. Un lungo affinamento in bottiglia consente di apprezzarlo nella sua evoluzione.

Modo di Servirlo
Lasciare riposare il vino almeno 10 giorni dopo l’arrivo. Va servito a temperatura di 8 – 10 °C.

Abbinamenti Gastronomici
Pesci cotti e crudi, pesci al forno o grigliati, brodetti, carni bianche lessate o arrostite, primi piatti con verdure, minestre di legumi, risotti in bianco, piatti a base di uova, formaggi a pasta molle.

Modi di Conservazione
la bottiglia deve essere tenuta preferibilmente in posizione orizzontale in ambiente lontano da fonti dirette di luce e rumore, con una temperatura tra i 15-16 gradi ed un’umidità intorno al 60 – 80 %.

Dati Analitici
Gradazione Alcolica: 13,00 % Vol.
Zuccheri: 2,70 g/l
pH: 3,30 g/l
Acidità Totale: 6,50 g/l
Estratto: 24,60 g/l