Mastrojanni - Botrys Moscadello di Montalcino vendemmia tardiva 2008

Un alternarsi di geologie cangianti: argille vive, millenari detriti
di ciottolato, tufi e arenarie.
Una spiccata salinità del terreno
e un’escursione termica che bisogna interpretare con cura.
Gli influssi climatici del Monte Amiata, antico vulcano spento, che si staglia all’orizzonte con tutta l’imponenza dei suoi oltre 1700 metri.
L’azienda si estende su 109 ettari, di cui 40 vitati, 17 dei quali
a Brunello, con vigneti di età
dagli 8 ai 41 anni.
L’altitudine varia dai 190m ai 410m slm. L’esposizione delle vigne è a sud-est, con ripide più e meno scoscese.
La densità d’impianto varia dai 3.600 ai 5.300 ceppi ad ettaro. Nonostante il disciplinare del Brunello D.O.C.G. imponga un limite di 80 quintali per ettaro, le nostre rese non superano
i 50 quintali.
I vitigni: su tutti domina il Sangiovese, protagonista assoluto dei vini Mastrojanni.
Lo ritroviamo nel Brunello, nel Rosso e nei cru Loreto e Schiena d’Asino, quest’ultimo prodotto solo nelle annate straordinarie. Con un pizzico di fantasia e divertimento, nasce il nostro IGT San Pio, blend armonico di Cabernet Sauvignon e Sangiovese. Per finire in dolcezza,
il Moscadello di Montalcino vendemmia tardiva Botrys,
il nostro nettare dorato, blend di Moscato, Malvasia di Candia e Sauvignon Blanc.

45.00

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Descrizione

Tipologia: DOC
Annata: 2008
Uvaggio: Moscato, Malvasia di Candia e Sauvignon.
Affinamento in botte: 24 mesi in barriques e tonneau.
Affinamento in Bottiglia: 12 mesi.
Colore: Oro brillante e intenso.
Al naso: Leggero attacco di moscato con marmellata di albicocca e finale di miele.
In bocca: Frutta sciroppata e candita: pesca, albicocca, ananas e fico.
Abbinamenti: Patè, dolci secchi e formaggi freschi.
Produzione: 1.300 bottiglie (375 ml).